Strudel di mele renette di Luca Montersino

Per la festa di Pasqua ho deciso di preparare lo strudel di mele e quale avrei potuto scegliere se non quello di Montersino? L’ho fatto ed è riuscito perfettamente, la pasta è risultata sottilissima e facile da tirare ed il ripieno è qualcosa di divinamente buono. Montersino è sempre ed immancabilmente una garanzia!

Per la pasta matta
125 gr di farina 360W (media forza)
75 gr di acqua
10 gr di olio di semi
1,5 gr di sale

Mescolate in una ciotola la farina con il sale, l’olio e aggiungete poco alla volta l’acqua. Ne risulterà una pasta molto elastica. Finite l’impasto formando una palla. Mettetela in una terrina unta d’olio e fatela riposare, coprendo con pellicola, almeno 1 ora e mezza in frigorifero.

Per il ripieno
750 gr di mele renette
30 gr di uva sultanina
20 gr di pinoli
50 gr di albicocche secche a piccoli pezzi
25 gr di noci a piccoli pezzi
35 gr di zucchero semolato
60 gr di pane grattugiato fresco
100 gr di confettura di albicocche
100 gr di burro fuso
50 gr di Rum
1 gr di cannella in polvere
175 gr di Pan di Spagna in briciole

Mettere a mollo in acqua calda l’uvetta e le albicocche secche.
Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e mettetele a bagno in acqua fredda poi scolatele e tagliatele a fettine piuttosto sottili.
Mettete le fettine di mele in una terrina con lo zucchero, la confettura di albicocche, i pinoli e le noci sminuzzate, mescolate bene il tutto e aggiungete le briciole di pan di Spagna, la cannella, il burro fuso, l’uvetta e le albicocche ben scolate e strizzate ed infine il rum.
Lasciate macerare in frigo coprendo con pellicola finché le mele saranno morbide, anche per tutta la notte non guasta affatto.
Sul piano di lavoro stendete un canovaccio, spolverateci sopra della farina e mettete sopra la pasta, spolverateci sopra altra farina e con il mattarello stendetela delicatamente fino ad ottenere uno spessore di circa 1 mm.
A questo punto stendete la pasta con le mani cercando di darle una forma rettangolare.
Adagiatela sul canovaccio, cospargete la superficie con del pangrattato ripassato nel burro e sopra mettete le mele condite e macerate, lasciando su tutti i lati 5 cm di bordo per chiudere bene lo strudel.
Arrotolate la pasta aiutandovi con il canovaccio e sigillate con l’uovo.
Sempre con l’aiuto del canovaccio adagiate lo strudel su una teglia foderata di carta forno, spennellate la superficie con uovo battuto e spolverate con zucchero mescolato a cannella.
Infornate a 180° C per 45 minuti circa.
Quando lo strudel è cotto potete lucidarlo con la gelatina o spolverizzarlo con zucchero a velo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *